NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA - Fiat 1100
Benvenuto nel forum ufficiale del NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA.

Se non sei ancora registrato, clicca in basso su REGISTRARE; la registrazione è gratuita.
Se invece sei un utente registrato, clicca su CONNESSIONE per accedere al forum ed interaggire con gli altri appassionati

BUONA NAVIGAZIONE
Community
 
Ultimi argomenti
» Buongiorno da Paolo
Mar 15 Gen 2019 - 21:01 Da Michelone

» DUPLICATO LIBRETTO ( QUANTO INCIDE SUL VALORE DELL'AUTO )
Lun 14 Gen 2019 - 18:38 Da dottorboj

» Autoradio Autovox con supporto cassetto FIAT 1100
Dom 13 Gen 2019 - 21:55 Da depoi.net

» ASI - rigidità iscrizione
Dom 13 Gen 2019 - 10:57 Da senatore

» Restauro 103 del 54
Gio 10 Gen 2019 - 23:26 Da Aldo

» Passeggiata di inizio anno a Roccagloriosa (Sa)
Mer 9 Gen 2019 - 19:00 Da dottorboj

» un sereno natale
Mar 25 Dic 2018 - 10:28 Da Michelone

» Buon Natale
Sab 22 Dic 2018 - 15:52 Da dottorboj

Assicurazione
 
 
- CONVENZIONATI -
 
La polizza assicurativa per
appassionati e collezionisti.
 
Escluse CAMPANIA- PUGLIA
CALABRIA
ABBIGLIAMENTO
Polo e t-shirt
personalizzate
NUOVA MILLECENTO
CLUB ITALIA
------------------------
tutte le info sul nostro sito
alla sezione SHOPPING
Gadgets promozionali

Portachiavi personalizzato
stile anni 50/60
-- TERMINATI -- 
----------------------------
tutte le info sul nostro sito
alla sezione SHOPPING

Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Andare in basso

Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  dottorboj il Gio 14 Nov 2013 - 11:15

Vi posto un
INTERESSANTE ARTICOLO
circa un intervento dell'ACI. Riguarda poco noi Millecentisti, giacché siamo "storici" per definizione, ma mi piace il ragionamento, nella parte in cui disconsce il monopolio di fatto consegnato all'ASI.
Poi, circa le inclusioni o esclusioni, siamo nell'ambito dell'opinabile, nel senso che nulla mi vieta di essere affezionatissimo alla mia "Uno 45", dico per dire, senza per questo poter pretendere che sia "storica". Io consideravo "storica" la mia Millecento anche quando era semplicemente "vecchia". Certo, il problema nasce nel momento in cui all'inclusione nell'elenco debbano seguire benefici di vario genere. E' anche vero che ci sono club "ASI" che omologano qualunque cosa pur di fare cassa, il che è scandaloso.
Ciao
avatar
dottorboj
amministratori
amministratori

Età : 48
Numero di messaggi : 1872
Località : Salerno
Modello Fiat 1100 : 1100 D anno 1963 "Caterinetta"
Data d'iscrizione : 01.02.08

Visualizza il profilo http://www.nuovamillecentoclubitalia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Michelone il Gio 14 Nov 2013 - 12:16

Un'auto è oggi storicizzabile quando ha almeno vent'anni. Si potrà discriminare tra una maggiore o minore rilevanza storica, tra un superiore o inferiore valore collezionistico, ma l'età è l'età.
Trovo discriminatori i "distinguo", perchè in futuro limiteranno la visiiblità storica dell'evoluzione del prodotto automobile.
Oggi nelle sfilate importanti vediamo auto che all'epoca pochissimi potevano permettersi.Ma la quotidianità era ben diversa! Negli anni '80 non giravano solo Porsche, Lamborghini, Rolls-Royce e Ferrari, ma circolavano le Uno, le Ascona, le Escort, le Regata, le Ritmo, le Giuietta, le Prisma....quella era la vita di tutti i giorni. Ma se non viene riconosciuta la storicità di una normalissima utilitaria o berlina media, cosa faremo vedere ai raduni ai nostri nipoti? I vecchi filmati?
I collezionisti da una certa età in su, inoltre, chiamano storiche SOLO le vetture che hanno visto da ragazzi: il resto è classificato con l'aggettivo (dispregiativo in questo caso) di "modernariato". Ma per uno che oggi ha 25 anni, gli anni '80 sono storia, non "modernariato". E si affezionerà alla Panda, alla 131, alla Regata, perchè sono le auto che ha vissuto, sulle quali è salito da bambino, alla faccia del collezionista nonnetto che disprezzerà la Prisma perchè è legato alla Augusta! Da questo punto di vista condivido la posizione dell'ASI. Non esiste l'auto "meno meritevole" intesa nel senso discriminatorio con il quale viene classificata in molti ambienti legati al collezionismo: esiste solo la cultura del mezzo storico.
La lista dell'ACI, quindi, per quanto condivisibile nei suoi contenuti, non lo è invece se diventa un fatto discriminatorio.
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 224
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Giuseppe Perotta (Geppo) il Gio 14 Nov 2013 - 20:52

Possessori di millecento quanti anni aveva la vostra macchina prima di avere il bollo e l'assicurazione agevolata come auto storica penso più di vent'anni , non trovo giusto che adesso siano sufficienti per avere queste agevolazioni , la mia ne aveva quaranta perciò che aspettino anche i possessori di macchine di venti o trenta anni.

Giuseppe Perotta (Geppo)
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Età : 71
Numero di messaggi : 146
Località : Sesto San Giovanni
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100/103 d anno 1958
Data d'iscrizione : 31.10.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Michelone il Ven 15 Nov 2013 - 20:59

Giuseppe Perotta (Geppo) ha scritto:Possessori di millecento quanti anni aveva la vostra macchina prima di avere il bollo e l'assicurazione agevolata come auto storica penso più di vent'anni , non  trovo giusto che adesso siano sufficienti per avere queste agevolazioni , la mia ne aveva quaranta perciò che aspettino anche i possessori di macchine di venti o trenta anni.
Ma l'avevi comperata tu da nuova la 1100? O l'hai ereditata? Perchè, sai, non tutti possono pagare il bollo per trent'anni o quarant'anni, mettere ferma l'auto quando hanno 40 anni di età per ritirarla fuori quando ne hanno 70 (se ci arrivano).
Con la mentalità che hai appena descritto, caro Geppo, se un tempo il bollo fosse stato di proprietà e non di circolazione, la tua cara 1100 sarebbe finita sotto una pressa da tempo immemorabile! Questo, scusa la franchezza (mi banneranno di sicuro per aver espresso questa mia opinione!!) lo chiamo collezionismo con la "puzza sotto il naso", o, peggio, collezionismo da snob ricconi! Cose da cui, da collezionista semplice che sono, che ha messo sudato denaro e tanta passione nel restauro integrale della mia Alfetta GTV, rifuggo! E con tanta velocità, come nel paragone descritto in una famosa parodia a sfondo storico di Paperino, che afferma testualmente: "fuggon...siccome contribuenti da esattor concussi"
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 224
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Giuseppe Perotta (Geppo) il Ven 15 Nov 2013 - 22:24

Mio padre l'ha comperata l'8/agosto/1958 è stata usata fino al 1987 ma il bollo ho continuato a pagarlo fino all'uscita della legge sull'esenzione come pure l'assucurazione perché mio padre voleva così anche se non veniva utilizzata,l'auto è rimasta chiusa nel box dal 1987 al 2010 anno del restauro come si vede nella galleria restauri,se non fosse uscita la legge sull'esonero il bollo l'avrei pagato ugualmente come ho pagato l'affitto del box dove tenevo la macchina.

Giuseppe Perotta (Geppo)
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Età : 71
Numero di messaggi : 146
Località : Sesto San Giovanni
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100/103 d anno 1958
Data d'iscrizione : 31.10.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Michelone il Sab 16 Nov 2013 - 8:27


Complimenti sinceri per questa tua passione verso questa 1100 che è sempre stata di famiglia.
Avrei fatto anch'io lo stesso con la 1100 D di mio padre, se avessi potuto permettermi di pagare bollo, assicurazione e affitto di garage.
Purtroppo, però, quando fu accantonata perchè ormai andava "a miscela" (era il 1982, la 1100 D era del '64 e aveva 306.000 km), non c'era la prospettiva di avere future agevolazioni, per cui la tassa, che nel 1983 diventò di proprietà, mi avrebbe costretto a pagare il bollo e l'affitto. E senza poterla muovere, perchè l'assicurazione della 1100 D fu passata su di un'altra auto e si sarebbe dovuto farne una nuova partendo dalla classe di ingresso.
Con le leggi attuali, la 1100 D sarebbe stata tenuta ferma per due anni e successivamente restaurata e storicizzata.
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 224
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  dottorboj il Sab 16 Nov 2013 - 11:18

La mia storia è analoga a quella di Geppo Perrotta. Nessuno, in famiglia, ebbe il coraggio di disfarsi di Caterinetta, sebbene per lunghi anni fosse rimasta ferma in garage. Poi, quando presi io la patente, piano piano, è rinata.
avatar
dottorboj
amministratori
amministratori

Età : 48
Numero di messaggi : 1872
Località : Salerno
Modello Fiat 1100 : 1100 D anno 1963 "Caterinetta"
Data d'iscrizione : 01.02.08

Visualizza il profilo http://www.nuovamillecentoclubitalia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Michelone il Sab 16 Nov 2013 - 12:18

A metà degli anni '80, (Ruoteclassiche esordì nel 1987) quando iniziò a manifestarsi un interesse per le Fulvia HF, le Alpine A 110 e le Giulia Gt viste nella loro valenza storica, queste auto avevano vent'anni, anche meno. Eppure interessavano, lasciamo perdere perchè. Per il mondo del collezionismo di allora, una Fiat 1100 non esisteva come storica, si sarebbero messi a ridere se ci fossimo presentati a un raduno con la 1100 D, o R o H che fosse. Oggi per noi qui dentro, invece,storica lo è. E ne siamo orgogliosi. Vi invito a riflettere su questo aspetto prima di emettere facili sentenze su ciò che oggi è storico e ciò che non lo e.
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 224
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  dottorboj il Dom 17 Nov 2013 - 11:52

Michelone ha scritto:A metà degli anni '80, (Ruoteclassiche esordì nel 1987) quando iniziò a manifestarsi un  interesse per le Fulvia HF, le Alpine A 110 e le Giulia Gt viste nella loro valenza storica, queste auto avevano vent'anni, anche meno. Eppure interessavano, lasciamo perdere perchè. Per il mondo del collezionismo di allora, una Fiat 1100 non esisteva come storica, si sarebbero messi a ridere se ci fossimo presentati a un raduno con la 1100 D, o R o H che fosse. Oggi per noi qui dentro, invece,storica  lo è. E ne siamo orgogliosi. Vi invito a riflettere su questo aspetto prima di emettere facili sentenze su ciò che oggi è storico e ciò che non lo e.
Sono assolutamente d'accordo. Io ho vissuto quella epoca, con l'aggravante che avevo diciott'anni. Allora, circolare su una "D" era da sfigato, né tantomeno si parlava di collezionismo. Poi, le cose sono cambiate ed anche i signori di Ruoteclassiche si sono accorti che esistono le Millecento (mi piace pensare che noi, come Associazione, abbiamo un pò di merito in questo). Ribadisco che non amo le "liste" e che non mi permetto di giudicare chi si presenta ai raduni di storiche con una "Fiesta" del '90. Magari non mi piace e non la guardo, ma ho il buon senso di tacere, perché ... ci sono passato.
avatar
dottorboj
amministratori
amministratori

Età : 48
Numero di messaggi : 1872
Località : Salerno
Modello Fiat 1100 : 1100 D anno 1963 "Caterinetta"
Data d'iscrizione : 01.02.08

Visualizza il profilo http://www.nuovamillecentoclubitalia.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  elio todesco il Mar 3 Dic 2013 - 13:22

Giuseppe Smile...me la devi vendere la tua auto Io sono nato l'8 agosto del 1958 Wink e l'industriale che ho restaurato e' stato immatricolato l'8 agosto del 1957, comunque concordo con Michelone sulle varie fasi del post, pure noi amiamo le auto di quando eravamo piccoli per mille motivi legati alla nostra vita di allora, trovo giusto che le nuove generazioni amino le auto che hanno accompagnato la loro vita e le facciano storiche Smile
avatar
elio todesco
responsabile organizzativo di area
responsabile organizzativo di area

Numero di messaggi : 527
Località : cittadella (pd)
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100/103 B del 1955
Fiat 1100 I del 1957 camioncino in restauro
Data d'iscrizione : 13.04.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Giuseppe Perotta (Geppo) il Mar 3 Dic 2013 - 18:02

Ciao Elio che combinazione non ci crederai ma anche mio padre è nato l'08 Agosto ma del 1911.Una volta le auto per comperarle ci voleva una vita nonostante che la patente l'aveva dal 1931 quando fece il militare e guidava camion con rimorchio l'auto ha potuto comperarla solo a 47 anni non come adesso che le comperano appena compiuto i diciott'anni.

Giuseppe Perotta (Geppo)
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Età : 71
Numero di messaggi : 146
Località : Sesto San Giovanni
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100/103 d anno 1958
Data d'iscrizione : 31.10.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Proprosta di lista di auto ultraventennali, da considerarsi "stotiche"

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum