NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA - Fiat 1100
Benvenuto nel forum ufficiale del NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA.

Se non sei ancora registrato, clicca in basso su REGISTRARE; la registrazione è gratuita.
Se invece sei un utente registrato, clicca su CONNESSIONE per accedere al forum ed interaggire con gli altri appassionati

BUONA NAVIGAZIONE
Community
 
Ultimi argomenti
» Luce targa e bagagliaio
Ieri alle 11:34 Da mdeodati

» Molle sospensioni anteriori
Mer 22 Nov 2017 - 12:57 Da ETTORE

» cromatura roma
Lun 20 Nov 2017 - 15:24 Da mdeodati

» Pompa benzina 1100 h 02/1960
Sab 18 Nov 2017 - 18:35 Da davide albertoni

» 1100 103D del 1958
Mer 15 Nov 2017 - 21:35 Da senatore

» VENDUTA - FIAT 1100 103 H Lusso
Sab 11 Nov 2017 - 11:25 Da MattiaP

» Vendita Fiat 1100 familiare (103) del 1956 da restaurare.
Mer 8 Nov 2017 - 7:54 Da enrico_pompei

» Accensione elettronica per Fiat 1100 e auto d'epoca
Dom 5 Nov 2017 - 8:52 Da grandeviaggiatore

Assicurazione
 
 
- CONVENZIONATI -
 
La polizza assicurativa per
appassionati e collezionisti.
 
Escluse CAMPANIA- PUGLIA
CALABRIA
ABBIGLIAMENTO
Polo e t-shirt
personalizzate
NUOVA MILLECENTO
CLUB ITALIA
------------------------
tutte le info sul nostro sito
alla sezione SHOPPING
Gadgets promozionali

Portachiavi personalizzato
stile anni 50/60
-- TERMINATI -- 
----------------------------
tutte le info sul nostro sito
alla sezione SHOPPING

La regola di Bettenhausen

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La regola di Bettenhausen

Messaggio  Michelone il Mar 23 Mag 2017 - 14:06

Forse a voi non interesserà nulla, ma io ci provo lo stesso!
Si tratta della 500 Miglia di Indianapolis (e chi se ne frega, direte voi!!).
Cosa dice la regola? Una cosa estremamente semplice: " A indy, mai sterzare a destra". Detta così, sembra una battuta da due soldi. Eh già, perché, per chi non conoscesse il famoso ovale, ci sono solo quattro curve e tutte a sinistra, è ovvio che non si sterza a destra. Se uno la liquida così, l'analisi è tremendamente superficiale, perchè la regola contiene un fattore di sicurezza basilare. E chi non la ha interiorizzata nel più profondo si sé, si è sempre, puntualmente, fatto male.
Cosa fa Sebastien Bourdais (pilota ex F1)?. La sua monoposto sbanda, lui controsterza per riprenderla (e per farlo sterza a destra, ahi..ahi..ahiii!!!!!) Ma cosa diceva il buon Gary Bettenhausen che di Indy ne ha vinta più d'una? Di non sterzare MAI a destra. Evitando di controsterzare, nel caso di sbandata del posteriore, la macchina picchierà contro il muro, ma di CODA, cosa MOLTO meno dannosa per il pilota che non picchiare di muso. E invece cosa fa Bourdais? Controsterza. Nel video che allego, al minuto 0,02, si vedono chiaramente le ruote girate a destra (regola infranta!), con il risultato che picchia di muso e si fa male. E anche parecchio! Capito cosa voleva dire Bettenhausen? Indy non è facile, tutt'altro, anche per piloti esperti come sono quelli che hanno corso in F1.
http://motori.virgilio.it/notizie/video/tremendo-schianto-a-indianapolis-contro-le-barriere-a-350kmh/94562/?ref=libero
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 184
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La regola di Bettenhausen

Messaggio  dottorboj il Gio 25 Mag 2017 - 14:43

Michelone ha scritto:Forse a voi non interesserà nulla, ma io ci provo lo stesso!
Si tratta della 500 Miglia di Indianapolis (e chi se ne frega, direte voi!!).
Cosa dice la regola? Una cosa estremamente semplice: " A indy, mai sterzare a destra". Detta così, sembra una battuta da due soldi. Eh già, perché, per chi non conoscesse il famoso ovale, ci sono solo quattro curve e tutte a sinistra, è ovvio che non si sterza a destra. Se uno la liquida così, l'analisi è tremendamente superficiale, perchè la regola contiene un fattore di sicurezza basilare. E chi non la ha interiorizzata nel più profondo si sé, si è sempre, puntualmente, fatto male.
Cosa fa Sebastien Bourdais (pilota ex F1)?. La sua monoposto sbanda, lui controsterza per riprenderla (e per farlo sterza a destra, ahi..ahi..ahiii!!!!!) Ma cosa diceva il buon Gary Bettenhausen che di Indy ne ha vinta più d'una? Di non sterzare MAI a destra. Evitando di controsterzare, nel caso di sbandata del posteriore, la macchina picchierà contro il muro, ma di CODA, cosa MOLTO meno dannosa per il pilota che non picchiare di muso. E invece cosa fa Bourdais? Controsterza. Nel video che allego, al minuto 0,02, si vedono chiaramente le ruote girate a destra (regola infranta!), con il risultato che picchia di muso e si fa male. E anche parecchio! Capito cosa voleva dire Bettenhausen? Indy non è facile, tutt'altro, anche per piloti esperti come sono quelli che hanno corso in F1.
http://motori.virgilio.it/notizie/video/tremendo-schianto-a-indianapolis-contro-le-barriere-a-350kmh/94562/?ref=libero

Ok, me ne ricorderò: mai a destra! Very Happy
avatar
dottorboj
Socio Fondatore
Socio Fondatore

Età : 47
Numero di messaggi : 1761
Località : Salerno
Modello Fiat 1100 : 1100 D anno 1963 "Caterinetta"
Data d'iscrizione : 01.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovamillecentoclubitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La regola di Bettenhausen

Messaggio  Michelone il Ven 26 Mag 2017 - 13:52

dottorboj ha scritto:
Michelone ha scritto:Forse a voi non interesserà nulla, ma io ci provo lo stesso!
Si tratta della 500 Miglia di Indianapolis (e chi se ne frega, direte voi!!).
Cosa dice la regola? Una cosa estremamente semplice: " A indy, mai sterzare a destra". Detta così, sembra una battuta da due soldi. Eh già, perché, per chi non conoscesse il famoso ovale, ci sono solo quattro curve e tutte a sinistra, è ovvio che non si sterza a destra. Se uno la liquida così, l'analisi è tremendamente superficiale, perchè la regola contiene un fattore di sicurezza basilare. E chi non la ha interiorizzata nel più profondo si sé, si è sempre, puntualmente, fatto male.
Cosa fa Sebastien Bourdais (pilota ex F1)?. La sua monoposto sbanda, lui controsterza per riprenderla (e per farlo sterza a destra, ahi..ahi..ahiii!!!!!) Ma cosa diceva il buon Gary Bettenhausen che di Indy ne ha vinta più d'una? Di non sterzare MAI a destra. Evitando di controsterzare, nel caso di sbandata del posteriore, la macchina picchierà contro il muro, ma di CODA, cosa MOLTO meno dannosa per il pilota che non picchiare di muso. E invece cosa fa Bourdais? Controsterza. Nel video che allego, al minuto 0,02, si vedono chiaramente le ruote girate a destra (regola infranta!), con il risultato che picchia di muso e si fa male. E anche parecchio! Capito cosa voleva dire Bettenhausen? Indy non è facile, tutt'altro, anche per piloti esperti come sono quelli che hanno corso in F1.
http://motori.virgilio.it/notizie/video/tremendo-schianto-a-indianapolis-contro-le-barriere-a-350kmh/94562/?ref=libero

Ok, me ne ricorderò: mai a destra! Very Happy

Con la 1100 D, poi, sarebbe ancora più pericoloso!!! Laughing
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 184
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La regola di Bettenhausen

Messaggio  dottorboj il Ven 26 Mag 2017 - 17:27

Sembra impossibile, ma Caterinetta sa essere scorbutica. Se il fondo è appena scivoloso, basta una curva stretta e, se non si dosa l'accelleratore, la coda parte verso l'esterno. Miracoli della trazione posteriore! C'è di buono che non distingue tra destra e sinistra: scoda sempre senza preferenze Very Happy
avatar
dottorboj
Socio Fondatore
Socio Fondatore

Età : 47
Numero di messaggi : 1761
Località : Salerno
Modello Fiat 1100 : 1100 D anno 1963 "Caterinetta"
Data d'iscrizione : 01.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovamillecentoclubitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La regola di Bettenhausen

Messaggio  Michelone il Dom 28 Mag 2017 - 20:35

dottorboj ha scritto:Sembra impossibile, ma Caterinetta sa essere scorbutica. Se il fondo è appena scivoloso, basta una curva stretta e, se non si dosa l'accelleratore, la coda parte verso l'esterno. Miracoli della trazione posteriore! C'è di buono che non distingue tra destra e sinistra: scoda sempre senza preferenze Very Happy
Non della trazione posteriore, semmai del ponte rigido. Però, tutto sommato, è un vantaggio perché la 1100 D la riprendi sempre. La cosa peggiore è puntare il muso all'esterno malgrado le ruote siano tutte sterzate. In questo le prime Audi erano imbattibili!!! E non le riprendevi più! Meglio la 1100!!! 100 volte più sicura!
avatar
Michelone

Numero di messaggi : 184
Località : Veneto
Data d'iscrizione : 24.03.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: La regola di Bettenhausen

Messaggio  dottorboj il Lun 29 Mag 2017 - 15:23

Michelone ha scritto:
dottorboj ha scritto:Sembra impossibile, ma Caterinetta sa essere scorbutica. Se il fondo è appena scivoloso, basta una curva stretta e, se non si dosa l'accelleratore, la coda parte verso l'esterno. Miracoli della trazione posteriore! C'è di buono che non distingue tra destra e sinistra: scoda sempre senza preferenze Very Happy
Non della trazione posteriore, semmai del ponte rigido. Però, tutto sommato, è un vantaggio perché la 1100 D la riprendi sempre. La cosa peggiore è puntare il muso all'esterno malgrado le ruote siano tutte sterzate. In questo le prime Audi erano imbattibili!!! E non le riprendevi più! Meglio la 1100!!! 100 volte più sicura!

Senz'ombra di dubbio. Mi è capitato, con altre auto, di puntare dritto contro il muro, e non è stato piacevole.
avatar
dottorboj
Socio Fondatore
Socio Fondatore

Età : 47
Numero di messaggi : 1761
Località : Salerno
Modello Fiat 1100 : 1100 D anno 1963 "Caterinetta"
Data d'iscrizione : 01.02.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovamillecentoclubitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: La regola di Bettenhausen

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum