NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA - Fiat 1100
Benvenuto nel forum ufficiale del NUOVA MILLECENTO CLUB ITALIA.

Se non sei ancora registrato, clicca in basso su REGISTRARE; la registrazione è gratuita.
Se invece sei un utente registrato, clicca su CONNESSIONE per accedere al forum ed interaggire con gli altri appassionati

BUONA NAVIGAZIONE
Community
 
Ultimi argomenti
» fondo 103 dl 54
Ieri alle 22:47 Da Aldo

» Spurgo freni
Ieri alle 19:26 Da Niccolò Baldi

» consigli rifacimento motore fiat 1100 103h
Ieri alle 10:57 Da cabrio100s

» Installazione Termometro
Dom 18 Feb 2018 - 11:58 Da carmine 1200

» Cerco fendinebbia
Sab 17 Feb 2018 - 21:03 Da senatore

» Cerco 2 coppe ruota per 1100 tv 1954
Sab 17 Feb 2018 - 18:03 Da PAOLO54

» Passeggiata a S. Marco dei Cavoti (Bn)
Ven 16 Feb 2018 - 11:40 Da dottorboj

» codici colori 1100 lusso H
Mar 13 Feb 2018 - 9:23 Da dottorboj

Assicurazione
 
 
- CONVENZIONATI -
 
La polizza assicurativa per
appassionati e collezionisti.
 
Escluse CAMPANIA- PUGLIA
CALABRIA
ABBIGLIAMENTO
Polo e t-shirt
personalizzate
NUOVA MILLECENTO
CLUB ITALIA
------------------------
tutte le info sul nostro sito
alla sezione SHOPPING
Gadgets promozionali

Portachiavi personalizzato
stile anni 50/60
-- TERMINATI -- 
----------------------------
tutte le info sul nostro sito
alla sezione SHOPPING

Spurgo freni

Andare in basso

Spurgo freni

Messaggio  Niccolò Baldi il Mer 14 Feb 2018 - 16:25

Ciao a tutti, sono di nuovo a chiedere un aiuto a voi sicuramente più esperti di me.... :

A causa di alcune goccioline di liquido dei freni che ultimamente trovavo sotto la ruota anteriore sx, mi sono prontamente deciso a dare un'occhiata/sostituire cilindretto. Aperto il tamburo,  il vecchiio cilindro era piuttosto messo male e perdeva liquido, nonostante la macchina frenasse ancora in maniera decente. Ho preso su internet coppia cilindretti nuovi a 24,00€ ed ho montato il tutto.

Qui nascono i problemi......nello smontare il cilindretto mi sono accorto tardi che il liquido è colato completamente sul pavimento Rolling Eyes ...pensavo di aver chiuso bene il forellino del tubo....invece no!

Una volta rimontato il tutto, riaggiunto liquido nel circuito, "spurgato" ( e qui casca l'asino) , il pedale del freno rimane molle. Augurandomi che il cilindretto non abbia problemi, non sembra, immagino ci possa essere ancora aria nel circuito.

Vi chiedo quindi la migliore procedura per uno spurgo completo del sistema, tenendo presente che al momento non ho pompe o attrezzi particolari.

Grazie

Niccolò

p.s.
inserisco una foto che non c'entra nulla....ma gli amici Lodigiani non potranno che apprezzare   Very Happy  Very Happy
avatar
Niccolò Baldi

Numero di messaggi : 40
Località : Milano
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 H Lusso
Data d'iscrizione : 22.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Giorgio Zecca il Gio 15 Feb 2018 - 8:34

Ciao Niccolò,

apprezziamo! (pensa che quella macchina è rossa piu o meno come la tua Very Happy  La livrea variopinta è tutta adesiva. Se ti servisse uno spunto per una variante sobria sul tuo 1100 prendi pure ispirazione Laughing Laughing Laughing ). Ma tanto per farmi una manciata di ..bip.. tuoi: che ci sei andato a fare a Cattolica di questa stagione, è tristissima!

Quanto ai freni:
prima devi regolare con i due registri la distanza fra ganasce e tamburo della ruota dove sono state smontate le ganasce.
Se hai saltato questo passaggio può essere che il pedale non si indurisca perchè pur essendo tutto normale le ganasce non riescono a "toccare" bene  la faccia interna del tamburo e di conseguenza l'impiano non va in pressione.
Poi passi allo spurgo che devi fare da tutte e quattro le ruote partendo da quella più lontana  dal cilindretto sostituito a  quello sostutuito. Perchè se c'è aria nell'impianto e non sai in che punto dell'impianto sia arrivata, tutto l'impianto deve essere  spurgato. Bisogna sempre tenere d'occhio che il serbatoietto del circuito non si svuoti del tutto perchè se pesca aria da lì in corso d'opera cade tutto il discorso.  Se il pedale non si ristabilizza al primo giro ne fai un altro e vai col liscio fin quando non torna tutto normale. Dovrebbe bastarne un giro solo completo  per ristabilire la normalità della cosa.

Cosa molto importante è lavare ed asciugare subito (NON VANNO LASCIATE ASSOLUTAMENTE A MOLLO) le ganasce se hanno il materiale d'attrito unto dell'olio freni. Bisongna usare uno sgrassatore da officina o anche uno da casa ma mai i solventi (costano poco anche le ganasce ma vanno cercate e trovate!). Se il materiale d'attrito rimane unto frenerà  in modo sregolato e rumoroso.

Se come per la mia sono stati sostituiti i fusi (non da me) e non c'è più la copilia ma il bullone con la piastrina per fermare il tamburo: è vitale che la ranella antisvitamento che c'è sotto il bullone abbia ancora il dente di fermo che entra nella gola del perno. Se non c'è più quel dente: o cerchi una ranella nuova o tenti di risaldargli un pezzo di ferro e poi lo limi, ma quel dente DEVE rimanere al suo posto. La ranella non permette al rotolamento del tamburo di svitare il bullone che lo ferma e se si svita quel bullone pedi tamburo e ruota mentre vai. La mia aveva il dente rotto (ecco perchè ho cominciato a guardarmi da solo la macchina: evidentemente il meccanico si era un po' stufato di me Crying or Very sad ) e ho tribolato per ricostruirlo perchè non ho il saldatore.

Se si lavora a terra con o senza buca e' molto, ma molto, ma proprio molto più pratico : mettere l'auto sui cavalletti e togliere le quattro ruote perchè se anche con le ruote al loro posto l'operazione è fattibile, l'ingombro delle gomme è di un impiccio del quale ci si rende conto solo quando si opera senza. Oltretutto non si riesce ad infilare la testa nel parafango ed a vedere bene dove si mettono le mani con le ruote in opera.

Da quello che hai scritto non ho capito una cosa: se hai preso due cilindretti nuovi mi auguro che non ne abbia cambiato solo uno  perchè se anche non avesse perso tutto il liquido, lo spugo completo avresti dovuto farlo ugualmente e senza il ponte o la buca è un lavoro brutto brutto brutto! Cambiali tutti e due i cilindretti sullo stesso asse ti conviene.

Se vuoi chiamarmi io stasera intorno alle nove sono a casa, ma oltre quello che ho detto non so molto di più perchè anch'io ho imparato l'operazione tribolando intorno alla macchina. Ho fatto lo stesso lavoro alle ruote anteriori l'anno scorso prima del raduno di Arezzo e non mi sono ancora ammazzato adesso, ... Suspect

Ciao
Giorgio
avatar
Giorgio Zecca
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Numero di messaggi : 712
Località : Lodi
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 103H Lusso
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Niccolò Baldi il Gio 15 Feb 2018 - 20:17

Grazie mille Giorgio, sempre puntuale e preciso !!

Vado con ordine :

la foto della Prinz  è di queste feste, ero li tornando da un bel giro di Toscana, Marche e Umbria fatto sotto Natale con famiglia a seguito.

Effettivamente i registri delle ganasce non li ho toccati, quindi credo che vadano sistemati. Che faccio, avvicino fino ad un attimo prima di bloccare il rotolamento del tamburo?

Riguardo lo spurgo di tutte le ruote, che sistema uso?? Io ho usato tubetto in gomma e bottiglia. Altre modalità ?

Le ganasce sono state pulite con sgrassatore ed asciugate, poi ho messo una puntina di grasso al rame per evitare cigolii.

Su tutte le ruote c'è il dado con la coppiglia e sembra tenere bene.

Infine, si ho cambiato entrambi i cilindretti anteriori, anche se il sx sembrava in buone condizioni. Ho messo la macchina sui cavalletti, tolto le ruote ed in effetti non è stato difficile, anzi mi sono anche divertito un mondo......peccato che adesso non frena  Shocked  Shocked  Shocked

Spero di poter trovare un'oretta di tempo in questo we per completare il lavoro Very Happy  anche perchè la primavera si avvicina!!!

Grazie ancora
avatar
Niccolò Baldi

Numero di messaggi : 40
Località : Milano
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 H Lusso
Data d'iscrizione : 22.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Giorgio Zecca il Gio 15 Feb 2018 - 23:02



Ciao

se hai i perni con la copilia hai un problema in meno di me.

Per registrare le ganasce devi far girare a mano il tamburo e manovrare con l'altra il registro allargando la ganascia fino a bloccarlo. Poi torni indietro di quel che basta per sentire il tamburo libero. Abbassi un paio di volte il pedale e riverifichi che il tamburo giri liberamente. A quel punto passi all'altra ganascia.

Per lo spurgo anch'io ho usato il sistema con il barattolo ed il tubetto. Penso che l'unica altra alternativa sia la pompa a pressione da istallare sul circuito ma ce l'ha il meccanico!

Io sabato devo trovare un po' più di un'oretta per rimontare mezza macchina sparsa per tutto il garage da un mese ormai.

Ciao
Giorgio
avatar
Giorgio Zecca
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Numero di messaggi : 712
Località : Lodi
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 103H Lusso
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  senatore il Sab 17 Feb 2018 - 10:59

Scusate, ma l'occasione cade a fagiolo: sono ormai tre anni che sulle mie auto d'epoca utilizzo un liquido freni diverso dal normale. Si tratta del Sintoflon SBF. E' un olio siliconico ed una volta messo nel circuito dei freni potrete dire addio alla manutenzione dei freni. Niente più cilindretti che perdono, pompe da buttare o ingottamento dei tubi in gomma.
Il Sintoflon SBF è particolarmente adatto alle auto d'epoca perchè vengono utilizzate poco.
Sappiamo tutti che il normale olio dei freni trattiene le particelle d'acqua e le stesse sono nocive ai cilindretti e/o alla pompa.
Molti di noi si ritrovano con il problema di non poter usare l'auto, dopo il fermo invernale, perchè o l'auto ha i freni bloccati o qualche cilindretto o la pompa perdono liquido.
Con il Sintoflon SBF, direte addio a tutte queste problematiche.
Certo costicchia un po', ma il risparmio lo troverete a non essere più costretti a riparare i freni.
Tengo a precisare che il mio consiglio è disinteressato, io non vendo nè produco tale prodotto.
Sono solo un appassionato che ora non ha più il problema dei freni non funzionati sulle sue auto.

senatore

Numero di messaggi : 24
Località : Galatina
Data d'iscrizione : 15.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Niccolò Baldi il Dom 18 Feb 2018 - 18:44

Dunque dunque.......

Intanto grazie del consiglio dell'olio , molto interessante. Riguardo a me, oggi ho rimontato tutto, rispurgato (credo bene) l'impianto.......ma il pedale è luuuuuuuungo e leggero Evil or Very Mad
La macchina frena pochissimo, anche se senza strappi o frenate strane. Il freno a mano invece sembra funzionare correttamente, le ruote posteriori si bloccano come hanno sempre fatto. Comunque nel complesso la macchina non si arresta in maniera soddisfacente come faceva fino al mese scorso. Da che può dipendere ????? Aria nel circuito?
Pendo dalle vostre labbra

Niccolò
avatar
Niccolò Baldi

Numero di messaggi : 40
Località : Milano
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 H Lusso
Data d'iscrizione : 22.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  senatore il Dom 18 Feb 2018 - 18:53

Aggiungo un'ultima cosa, molto importante: i due liquidi, cioè il normale olio dei freni ed il Sintoflon SBF, non vanno assolutamente mischiati.
Pertanto, se si vuole utilizzare il Sintoflon SBF nel circuito frenante, lo stesso andrà bonificato prima di immetterlo nel circuito. Il vecchio olio dei freni dovrà essere completamente eliminato.

senatore

Numero di messaggi : 24
Località : Galatina
Data d'iscrizione : 15.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  guido il Dom 18 Feb 2018 - 20:18

senatore ha scritto:Aggiungo un'ultima cosa, molto importante: i due liquidi, cioè il normale olio dei freni ed il Sintoflon SBF, non vanno assolutamente mischiati.
Pertanto, se si vuole utilizzare il Sintoflon SBF nel circuito frenante, lo stesso andrà bonificato prima di immetterlo nel circuito. Il vecchio olio dei freni dovrà essere completamente eliminato.
Senatore, hai fatto una ottima illustrazione, specie con l'ultimo post, relativo alla eliminazione di tutto il vecchio olio glicolico, essendo i due oli non molto compatibili.
Anche io uso il Dot 5 da più di 20 anni e da allora le mie storiche non hanno avuto più problemi di frenatura

guido
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Età : 45
Numero di messaggi : 665
Località : Ceccano (FR)
Modello Fiat 1100 : 103 H lusso
Data d'iscrizione : 19.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  guido il Dom 18 Feb 2018 - 20:22

Niccolò Baldi ha scritto:Dunque dunque.......

Intanto grazie del consiglio dell'olio , molto interessante.  Riguardo a me, oggi ho rimontato tutto, rispurgato (credo bene) l'impianto.......ma il pedale è luuuuuuuungo e leggero Evil or Very Mad
La macchina frena pochissimo, anche se senza strappi o frenate strane. Il freno a mano invece sembra funzionare correttamente, le ruote posteriori si bloccano come hanno sempre fatto. Comunque nel complesso la macchina non si arresta in maniera soddisfacente come faceva fino al mese scorso.  Da che può dipendere ????? Aria nel circuito?
Pendo dalle vostre labbra

Niccolò
Ciao Niccolo' la 1100 ha sempre frenato ottimamente, a patto che la misura delle ganasce sia compatibile al diametro del tamburo. Ricontrolla che lo spurgo sia fatto bene, magari posta qualche foto delle ganasce, per vedere come toccano sul tamburo

guido
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Età : 45
Numero di messaggi : 665
Località : Ceccano (FR)
Modello Fiat 1100 : 103 H lusso
Data d'iscrizione : 19.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Giorgio Zecca il Lun 19 Feb 2018 - 0:06

Niccolò Baldi ha scritto:Dunque dunque.......

Intanto grazie del consiglio dell'olio , molto interessante.  Riguardo a me, oggi ho rimontato tutto, rispurgato (credo bene) l'impianto.......ma il pedale è luuuuuuuungo e leggero Evil or Very Mad
La macchina frena pochissimo, anche se senza strappi o frenate strane. Il freno a mano invece sembra funzionare correttamente, le ruote posteriori si bloccano come hanno sempre fatto. Comunque nel complesso la macchina non si arresta in maniera soddisfacente come faceva fino al mese scorso.  Da che può dipendere ????? Aria nel circuito?
Pendo dalle vostre labbra

Niccolò

Se ci fosse aria nell'impianto sentiresti il pedale che a tratti cede sotto la pressione che gli imprimi mentre altre volte la regge. Secondo me hai regolato male la distanza fra ganasce e tamburo. La ruota quando la giri a mano deve essere libera per un soffio in modo che quando si schiaccia il pedale la pressione del circuito sia spesa per comprimere le ganasce contro il tamburo. Se i tamburi sono ovalizzati (i miei naturalmente Rolling Eyes ) quando fai girare il tamburo a mano lo senti strisciare nei due punti dove la circonferenza è più stretta non essendo più tale.

Prova a regolare nuovamente la distanza per me va a posto

Io non ho mai avuto problemi di blocco dei freni e non ho cercato oli particolari quando l'ho cambiato.

Ciao
Giorgio



Ultima modifica di Giorgio Zecca il Mar 20 Feb 2018 - 8:06, modificato 4 volte
avatar
Giorgio Zecca
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Numero di messaggi : 712
Località : Lodi
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 103H Lusso
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  guido il Lun 19 Feb 2018 - 12:19

Giorgio Zecca ha scritto:
Niccolò Baldi ha scritto:Dunque dunque.......

Intanto grazie del consiglio dell'olio , molto interessante.  Riguardo a me, oggi ho rimontato tutto, rispurgato (credo bene) l'impianto.......ma il pedale è luuuuuuuungo e leggero Evil or Very Mad
La macchina frena pochissimo, anche se senza strappi o frenate strane. Il freno a mano invece sembra funzionare correttamente, le ruote posteriori si bloccano come hanno sempre fatto. Comunque nel complesso la macchina non si arresta in maniera soddisfacente come faceva fino al mese scorso.  Da che può dipendere ????? Aria nel circuito?
Pendo dalle vostre labbra

Niccolò

Se ci fosse aria nell'impianto sentiresti il pedale che a tratti cede sotto la pressione che gli imprimi mentre altre volte la regge. Secondo me hai regolato male la distanza fra ganasce e tamburo. La ruota quando la giri a mano deve essere libera per un soffio in modo che quando si schiaccia il pedale la pressione del circuito sia spesa per comprimere le ganasce contro il tamburo. Se i tamburi sono ovalizzati (i miei naturalmente Rolling Eyes ) quando fai girare il tamburo a mano lo senti strisciare nei due punti dove la circonferenza è più stretta non essendo più tale.

Prova a regolare nuovamente la distanza per me va a posto

Io non ho mai avuto problemi di blocco dei freni e non ho cercato oli particolari quando l'ho cambiato.

Ciao
Giorgio
Ciao Girogio, io lavoro sulle storiche dal 1987 e dal 1995 circa ho standardizzato il liquido freni col dot 5 siliconico e, ti posso garantire, che decadono tutti i problemi dovuti all'igroscopia dei liquidi freni a partire dal dot 4 al dot 6.
L'unico liquido freni non igroscopico è il dot 5, che ha natura chimica siliconica, mentre tutti gli altri, compreso il dot 5+1 sono glicolici e quindi igroscopici.
Per quanto riguarda la corretta registrazione dei freni, le ganasce vanno regolate, come già detto, a mezzo degli eccentrici posti dietro il piatto portaganasce, in modo tale che la distanza tre le stesse ed il tamburo sia di 0.25 mm in corrispondenza degli eccentrici stessi; tale misura è rilevabile a mezzo spessimetro da introdurre attraverso le apposite finestrelle ricavate sul tamburo

guido
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Età : 45
Numero di messaggi : 665
Località : Ceccano (FR)
Modello Fiat 1100 : 103 H lusso
Data d'iscrizione : 19.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Giorgio Zecca il Mar 20 Feb 2018 - 8:06

guido ha scritto:
Giorgio Zecca ha scritto:
Niccolò Baldi ha scritto:Dunque dunque.......

Intanto grazie del consiglio dell'olio , molto interessante.  Riguardo a me, oggi ho rimontato tutto, rispurgato (credo bene) l'impianto.......ma il pedale è luuuuuuuungo e leggero Evil or Very Mad
La macchina frena pochissimo, anche se senza strappi o frenate strane. Il freno a mano invece sembra funzionare correttamente, le ruote posteriori si bloccano come hanno sempre fatto. Comunque nel complesso la macchina non si arresta in maniera soddisfacente come faceva fino al mese scorso.  Da che può dipendere ????? Aria nel circuito?
Pendo dalle vostre labbra

Niccolò

Se ci fosse aria nell'impianto sentiresti il pedale che a tratti cede sotto la pressione che gli imprimi mentre altre volte la regge. Secondo me hai regolato male la distanza fra ganasce e tamburo. La ruota quando la giri a mano deve essere libera per un soffio in modo che quando si schiaccia il pedale la pressione del circuito sia spesa per comprimere le ganasce contro il tamburo. Se i tamburi sono ovalizzati (i miei naturalmente Rolling Eyes ) quando fai girare il tamburo a mano lo senti strisciare nei due punti dove la circonferenza è più stretta non essendo più tale.


Prova a regolare nuovamente la distanza per me va a posto

Io non ho mai avuto problemi di blocco dei freni e non ho cercato oli particolari quando l'ho cambiato.

Ciao
Giorgio
Ciao Girogio, io lavoro sulle storiche dal 1987 e dal 1995 circa ho standardizzato il liquido freni col dot 5 siliconico e, ti posso garantire, che decadono tutti i problemi dovuti all'igroscopia dei liquidi freni a partire dal dot 4 al dot 6.
L'unico liquido freni non igroscopico è il dot 5, che ha natura chimica siliconica, mentre tutti gli altri, compreso il dot 5+1 sono glicolici e quindi igroscopici.
Per quanto riguarda la corretta registrazione dei freni, le ganasce vanno regolate, come già detto, a mezzo degli eccentrici posti dietro il piatto portaganasce, in modo tale che la distanza tre le stesse ed il tamburo sia di 0.25 mm in corrispondenza degli eccentrici stessi; tale misura è rilevabile a mezzo spessimetro da introdurre attraverso le apposite finestrelle ricavate sul tamburo

Perfettamente d'accordo ma il dubbio è: che Niccolò abbia lasciato le ganasce troppo distanti dal tamburo Question . Se il pedale non cede di colpo sotto pressione non credo c'entrino molto le bolle d'aria nel liquido, deve essere solo questione di registrazione. Io non l'ho mia fatta con lo spessimetro Very Happy , ho sempre usato il sistema che ho spiegato facendo girare la ruota. Sicuramente non sarà precisissimo ma è bastato per superare le revisioni  Cool .
Prima di rifare lo spurgo io proverei a registrarla nuovamente.
Saluti
Giorgio
avatar
Giorgio Zecca
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Numero di messaggi : 712
Località : Lodi
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 103H Lusso
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Niccolò Baldi il Mar 20 Feb 2018 - 19:44

Problema risolto Very Happy Very Happy Very Happy

Come ha ipotizzato Giorgio, il problema della leggerezza del pedale con conseguente allungo della frenata, era dato dalla errata registrazione della distanza ganasce-tamburo .   Per dormire sereno, ho rispurgato di nuovo tutto l'impianto, registrato la distanza ( a sentita ) e l'auto frena egregiamente. Dopo qualche km con frenate fatte di proposito, ho sentito che la frenata si è assestata calando un pochino di mordente. Immagino che tutto si risolva dando una ulteriore strettina ai registri e poi via verso i prossimi raduni primaverili Laughing Laughing Laughing Laughing

Grazie ancora per l'aiuto

Niccolò
avatar
Niccolò Baldi

Numero di messaggi : 40
Località : Milano
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 H Lusso
Data d'iscrizione : 22.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Giorgio Zecca il Mar 20 Feb 2018 - 22:26

Niccolò Baldi ha scritto:Problema risolto Very Happy Very Happy Very Happy

Come ha ipotizzato Giorgio, il problema della leggerezza del pedale con conseguente allungo della frenata, era dato dalla errata registrazione della distanza ganasce-tamburo .   Per dormire sereno, ho rispurgato di nuovo tutto l'impianto, registrato la distanza ( a sentita ) e l'auto frena egregiamente. Dopo qualche km con frenate fatte di proposito, ho sentito che la frenata si è assestata calando un pochino di mordente. Immagino che tutto si risolva dando una ulteriore strettina ai registri e poi via verso i prossimi raduni primaverili Laughing Laughing Laughing Laughing

Grazie ancora per l'aiuto

Niccolò

Grandissimo!

Ovviamente se tu avessi qualche problema coi freni in futuro, io dichiarerò che mi hanno hakerato il pc alla fine di gennaio del corrente anno e nulla sapevo della questione Cool

Saluti
Giorgio
avatar
Giorgio Zecca
Socio Ordinario
Socio Ordinario

Numero di messaggi : 712
Località : Lodi
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 103H Lusso
Data d'iscrizione : 09.10.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Niccolò Baldi Ieri alle 19:26

Sad Troppo tardi.....il forum è piccolo.....la gente mormora..... Very Happy Very Happy Very Happy

Comunque domattina farò un giretto un po' più lungo nelle lande verso Vigevano.....porterò anche mio papà come passeggero, quindi come direbbe la moglie torinese : " sperùma bèn" !!!!

Nico
avatar
Niccolò Baldi

Numero di messaggi : 40
Località : Milano
Modello Fiat 1100 : Fiat 1100 H Lusso
Data d'iscrizione : 22.06.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Spurgo freni

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum